buzzoole code

La fiaba del bruco e della lumaca

Un bruco ed una lumaca vivevano nello stesso giardino. Erano diventati molto amici e insieme strisciavano a passeggio, conversando e mangiando le foglie tenere e dolci. Insomma, stavano sempre insieme e si aiutavano nei momenti difficili.
bruco e lumaca

Un giorno, però, il bruco si fece lento, perse i suoi bei colori e s’irrigidì al punto da restare completamente immobile. La fedele amica lumaca, non capendo quel che gli stava succedendo, si avvicinò disperata, gli parlò e lo vegliò a lungo. Dopo qualche giorno, dalla spoglia del bruco uscì una variopinta e brillante farfalla che, aperte le ali, cominciò a volare tra i fiori e le erbe.

La lumaca, che aveva assistito al prodigioso cambiamento, si avvicinò e cominciò a parlare con dolcezza:

Come ti sei fatta bella! Sono proprio felice di avere un’amica così carina come te! Se tu sapessi come mi sono spaventata quando ti ho vista paralizzata.

Ma rimase stupito dalla risposta della farfalla:

Chi sei tu ? Quando mai ci siamo conosciute! Io ho delle ali meravigliose e delicate, vivo nell’aria tra i fiori colorati e profumati. Tu, al contrario, strisci e sbavi nel fango tra i vermi. Ah, se il giardiniere liberasse il mio giardino da certe sudice bestie!

La lumaca ci rimase male e disse con umiltà:

Va bene, va bene, non ci siamo mai viste. Però ricordati che io ti ho conosciuta da bruco e strisciavi con me!

La morale della storia è semplice: Quando ci troviamo in una posizione migliore rispetto agli altri, ci capita spesso di guardare dall’alto in basso quelli che hanno avuto meno fortuna di noi nella vita. Purtroppo arriviamo a dimenticarci persino degli amici e di quanti sono stati al nostro fianco nella cattiva sorte. Cercate di ricordarlo sempre e restate sempre vicini a coloro che hanno fatto lo stesso con voi!

(Visited 456 times, 7 visits today)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>